domenica 21 aprile 2013

LA LIBERTA' E' MEDIOCRE


al netto della retorica populista, viva la libertà è sostanzialmente un film che parla diffusamente della mediocrità.
non per niente è ritagliato su misura di bersani.
peccato però che sia un film anch'esso mediocre.
a partire dall'idea non certo innovativa del personaggio doppio e fino ad arrivare al sogno molto italico dell'eroe pazzo che salverà il paese con il potere dei sogni.
un ruolo da buffone romantico che sarebbe calzato a pennello a benigni.
imperdibile la retorica tutta pizza e mandolino del balletto servillo-merkel.
gli eroi pazzi, nel mondo reale, non hanno mai salvato un cazzo di nessuno.
caso mai hanno fatto botteghino.