lunedì 25 marzo 2013

TUMBLR


la cosa straordinaria di tumblr non è tanto la quantità di materiale che si può trovare.
in questo non è poi molto diverso da tanti altri.
ma il grado di specializzazione dei contenuti è in qualche modo inquietante per la classificazione maniacale cui sono sottoposti.
dovessi io fare un blog di foto hard, ci metterei donne nude, per lo più.
e senza star lì a fare i difficili sul colore dei capelli.
su tumblr invece mi sembra che siano tutti feticisti della catalogazione.
voglio dire: te lo aspetteresti mai un blog come naked splits specializzato in foto di donne nude che fanno la spaccata?


FRANCESCO


allora, a francé, stammi bene a sentire, che non facciamo come con l'altro vecchio di monti che doveva stare giusto il tempo di un paio di riforme e invece non ha fatto altro che mettere tasse e mò lo dobbiamo pure stipendiare.
che potevo venire io al suo posto senza scomodare fior fior di professoroni in economia.

allora, dicevo: adesso scomunichi comunione e liberazione e poi chiudi lo ior.
siamo intesi?

SCAMBIO


si insomma l'idea che mi era venuta era questa: gli indiani sono tutti uguali no?
sarà pure una affermazione tendenzialmente razzista, fatto sta che non li si riconosce.
come i cinesi ma in versione beige.
allora per il principio della reciprocità pure loro non ci distingueranno poi così bene.
allora noi invece del marò girone gli si rimandava fabrizio corona, che sono uguali sputati, e sfido un indiano a trovare la differenza.
e invece di latorre gli si mandava parolisi.
et voilà.

latorre

parolisi



girone






corona


venerdì 22 marzo 2013

10 BUONI MOTIVI PER CUI E' MEGLIO CHE VENEZIA AFFONDI


1

venezia è piena di colombi e gabbiani, i quali presentano un pericolo non da poco: ti cagano sulla testa.

voi pensate di passare attraverso una anonima calle in mezzo al nulla e magari non vi state accorgendo che sopra la vostra testa ci sono ben 18 colombi pronti a bombardarvi di merda.
i gabbiani sono più subdoli.
non si fermano a poltrire sui fili in attesa che qualche turista giapponese alimenti il loro intestino con mangime lassativo, e sganciano la merda direttamente in volo.
il che li rende molto più difficili da intercettare.
mentre per schivare la merda di colombo basta un accorto zig-zag, per schivare la merda di gabbiano serve una mossa alla matrix.



2

le calli di venezia puzzano di merda.
un po' perché il sistema fognario è quello che è.
un po' perché effetivamente c'è della merda in giro, animale ed umana.
un po' perché è così da sempre e non si sa il perché.

3

la raccolta dei rifiuti avviene abbandonando sacchetti pieni di materia organica putrida per la strada in attesa che qualcuno la raccolga.
pertanto gli animali di cui al punto 1 fanno a gara per rompere i sacchetti e spargere compost in giro per le calli, il che si somma all'odore di merda di cui al punto 2.

4

gli enti che a venezia hanno il compito di salvaguardare l'aspetto storico architettonico, fanno a gara per dare indicazioni inutili, dispendiose e prive di senso per salvaguardare in maniera sbagliata ogni ridicola crosta di malta.
alcuni tra i funzionari meno illuminati credono che nel 400 fossero in uso le solette in calcestruzzo armato e che, pertanto, anche queste debbano essere considerate alla stregua di un caravaggio.
l'unica cosa che riescono a salvaguardare, purtroppo, è il loro posto di lavoro.

5

le case a venezia tendenzialmente prima o poi crollano, in quanto sono fatte di legnetti e appoggiate su un fondo limaccioso.
a meno che non stiate a mettere rinforzi ogni settimana, prima o poi il soffitto vi cadrà sulla testa.

6

se vai a venezia con i mezzi pubblici, a una certa ora non torni più a casa perché di mezzi non ce ne sono più.
se invece parcheggi l'auto a venezia, invece di pagare il biglietto ti conviene lasciare lì l'auto e comprarne una nuova per il ritorno.

7

a venezia, si sa, c'è l'acqua alta.
a parte un nugolo di turisti coglioni che trovano divertente questa faccenda, per il resto del mondo è un handicap da sfigati.

8

il veneziano medio odia i turisti.
il che avrebbe un senso se non fosse che senza i turisti venezia non avrebbe senso di esistere.
secondo voi quale attività produttiva o commerciale di rilievo potrebbe insediarsi mai in un'isola che viene inondata ogni 3 per 2 e nella quale per aprire una porta finestra serve un iter autorizzativo di dodici anni?

9

venezia ha dei prezzi inaccessibili. il che la rende interessante solo per fare passeggiate romantiche al chiaro di luna nella speranza che poi te la dia.
il che significa che si spera che non sussistano i problemi di cui ai punti 1, 2 ,3 ,6 e 7.

10

il ponte di calatrava è l'emblema del fallimento culturale e tecnico della classe politica veneziana che non ha più alcun senso di esistere.
pare che adesso chiedano i danni a calatrava per la merdata che ha fatto.
io glieli avrei chiesti comunque.
gli architetti devono sparire dalla faccia della terra assieme alla loro inutile supponenza.




per tutti questi motivi, se venezia affondasse, ne trarrebbero beneficio in tanti.
in tanti tranne forse i veneziani medi di cui al punto 8.
pazienza.
vediamo il lato positivo.
il fallimento del mose passerebbe inosservato.



venerdì 15 marzo 2013

OVVIO


che grillo nun gna fa. qualcuno ha dubbi in proposito?
ma son contento che abbiano lasciato a piedi scola.
è già un inizio.

giovedì 14 marzo 2013

GIURO


che se grillo dichiara guerra alla chiesa lo voto.