lunedì 29 novembre 2010

GIRA A DESTRA, GIRA A SINISTRA E POI SEMPRE DRITTO


ho sempre ritenuto che destra e sinistra fossero categorie astratte ed inutili.
ci sono un sacco di questioni pratiche, infatti, che cozzano ampiamente contro una classificazione banale e dualistica.
come la questione della pena di morte, tanto per dire.
infatti se dico di non essere contrario alla pena di morte, arriva subito uno sbarellato con anello al naso e cane rognoso al seguito a dire "ehhh, sei un fascio, sei un fascio!".
ora io dico: perché mai essere contrari alla pena di morte dovrebbe essere una roba di sinistra?
voglio dire: a sinistra sono atei e non credono nella sacralità della vita.
pensano che uno nasce per una scopata e muore quando è molecolarmente vecchio o quando il caso insondabile ha deciso che è arrivata la sua ora.
inoltre ritengono la morte una cosa buona e giusta perché di fondo credono nell'evoluzionismo.
e l'evoluzionismo è una cosa buona e giusta.
e comunque è pienamente assodato che per gli sbarellati di sinistra la vita non ha significato.
ciò nonostante se la smenano tutto il giorno con pensieri di morte perché, diciamolo, i pensieri sulla morte fanno molto artista maledetto, incompreso e turbato.
perché dunque un sinistroide dovrebbe essere contrario a dare la morte, se è così fica?
praticamente stai facendo un favore ad uno che non lo sa nemmeno.
e invece no.
uccidere un individuo è la cosa più abietta che puoi pensare di fare.
manco se l'individuo in questione ha ucciso gente a vagonate senza provare un minimo accenno di rimorso.
e allora vai di stronzate tipo che non devi toccare caino e che tu non hai il diritto di... eccetera.
in una escalation tanto banale quanto rapida che ti porterà in un paio di secondi al concetto di genocidio.
invece gli sbarellati di destra, che mi risulti, solitamente credono in Dio e nel Vangelo (e quindi in teoria anche nel perdono e nell'amore verso il prossimo).
ciò nonostante lo sbarellato di destra è quasi sempre ben disposto quando si tratta di uccidere un altro essere umano.
che si tratti di una missione di guerra all'estero, di impiccare un criminale, di bruciare un barbone o di far fuori gli extracomunitari.
però se è un feto o un malato terminale invece no.
feti e disgraziati non si toccano.
anche se si trovano in uno stadio in cui le loro capacità di comprensione del mondo sono di due ordini di grandezza inferiori a quelle di un nokia 3310.
mentre se sei sbarellato di sinistra allora  feti e vegetali umani li puoi far fuori.
perché feti e mummie non sono individui.
e quindi chissenefotte.
sono tutte cose strane in effetti...
tanto che, probabilmente, non c'entrano un emerito cazzo con la destra e con la sinistra.
anche se a qualcuno piace identificarsi per categorie.
derivano solo da un più generale problema di definizioni.
il primo che ha detto: io sono di sinistra per cui sono contro, si è accaparrato il diritto.
e così alla destra non è rimasto che prendersela con le minoranze e gli sfigati.
in buona sostanza, tornando seri, l'unica cosa che è possibile dire è che non essere contrari alla pena di morte non significa essere favorevoli.
significa semplicemente non trovare un motivo valido e razionale per opporvisi, né un motivo valido e razionale per essere d'accordo.
non essere contrari alla pena di morte significa in ogni caso non considerare la vita un dono divino.
o ritenere che la vita abbia un disegno superiore.
perché la verità vera è che, comunque la smeniate, la vita fondamentalmente è una stronzata.
e poi si muore.
e vaffanculo a tutti.

lunedì 22 novembre 2010

AAA MODELLA CERCASI


 







  



hai sempre sognato di fare la modella?
vuoi posare privatamente per un fotografo privo di morale e lascivo oltre ogni limite?
ti eccita l'idea che un vero maschio esponga il tuo corpo per il proprio tornaconto personale?
vuoi diventare famosa con un solo servizio fotografico e fare un sacco di soldi?
bene.
per tutto questo c'è fabrizio corona.

se invece ti accontenti di non esser pagata, ti piace ricevere insulti e ci tieni ad apparire in qualche installazione d'arte che non vedrà quasi nessuno, allora mandami un paio di foto e una letterina di presentazione.
puoi anche metterti una mascherina di carnevale.
se ti va.
tanto della tua  faccia non me ne faccio niente.