lunedì 28 settembre 2009

VOTA ANTONIO VOTA ANTONIO


allora, testine di cazzo, è semplice: potete votare fino a giovedì 1° ottobre.
e dovete votare questo qui.
sennò io mi incazzo.
e voi sarete condannati per l'eternità a bruciare all'inferno.
e lui non mi restituirà piu' quei soldi che mi deve.
tutto chiaro?


domenica 27 settembre 2009

GIORNALISTI


i giornalisti sono dannosi.
piu' dei sindacalisti.
infatti i sindacalisti sono dannosi solo per i lavoratori.
i giornalisti sono dannosi per tutti.
sono individui che non conoscono direttamente quello di cui parlano, ma lo fanno lo stesso pensando di essere, per definizione, nel giusto.
tipo il papa.
ma con un accento meno ridicolo.
succede così che le idiozie che i giornalisti riescono a partorire grazie ai fondi che lo stato italiano, cioè noi, sborsiamo per i loro stipendi sotto forma di contributi ai giornali, raggiungono vette sublimi.
del tipo che se leggi un articolo di carattere tecnico può benissimo capitare che i gionalisti misurino la corrente in volts, e l'energia in kg o in litri di latte.
oppure si possono leggere su style del corriere della sera pomposi articoli sulla comunicazione.
articoli che si basano sull'osservazione che le api comunicano tra di loro e sopravvivono da milioni di anni.
e dunque la comunicazione non può che essere un bene.
una logica stringente.
sarebbe come dire che gli stercorari vivono da milioni di anni.
e quindi viene da sé che mangiare merda è cosa buona e giusta.
ed a giudicare da come è ridotto il nostro paese, forse è proprio così.

mercoledì 23 settembre 2009

DIALOGHI IMPROBABILI #1


amica T: accidenti che brutta quella tizia. lui invece non è niente male.

sgradevole: ringrazia il pompino.

amica T: scusa?

sgradevole: è merito del pompino.

amica T: ma che cazzo stai dicendo?

sgradevole: vedi, c'è una profonda democrazia nel pompino.
voglio dire...
se vedi un uomo brutto che passa per strada abbracciato ad una gran gnocca, pensi: "hei, deve essere proprio un tizio in gamba per aver rimorchiato quel bocconcino".
se invece vedi una donna brutta a braccetto con un bell'uomo pensi: "hei, chissà che razza di pompini fa quella".
è normale.
tutti pensano così.

amica T: no, solo tu pensi così.

sgradevole: guarda che il mio è un pensiero molto democratico.
rifletti.
anche se sei brutta puoi avere lo stesso un bellissimo uomo.
basta che impari a fare bene i pompini.
l'elogio dell'impegno e del lavoro costante contro la mercificazione della bellezza plastificata da copertina.

amica T: ti odio.

martedì 22 settembre 2009

ERRORI DA EVITARE #3


1. entrare in un negozio di articoli sportivi con l'intenzione di trovare la migliore racchetta da tennis possibile.
2. prendere in prestito una dozzina di racchette.
3. provare ripetutamente le racchette sul campo analizzando in maniera precisa, ad ogni colpo, le principali caratteristiche (peso, bilanciamento, potenza, superficie del piatto, lunghezza, ecc).
4. tornare in negozio ed affrontare il seguente dialogo:

commesso: hai trovato la racchetta che cercavi?
sgradevole: si, penso senza dubbio che si tratti di quella.
commesso: ottima scelta. con questa racchetta la wilson ha veramente creato un prodotto eccezionale. un piatto da 95 e 289 grammi sono un ottimo compromesso.
sgradevole: no, veramente intendevo quell'altra...
commesso: sei sicuro?
sgradevole: si, perchè?
commesso: boh, è la prima volta che mi capita che un uomo si trovi bene con una racchetta da donna.

ok a questo punto uno sarebbe tentato di uscirsene con una frase del tipo "ma, no! che hai capito? non quella, quell'altra! si, quella che anche federer fa fatica ad usare perchè è troppo pesante per lui".

ma in fin dei conti chissenefrega.
mi tengo quella da donna.
almeno si intona con il mio gonnellino nuovo.

domenica 13 settembre 2009

ERRORI DA EVITARE #2


1. attaccare bottone con la commessa più fica della profumeria per chiederle consigli su qualcosa da comprarti.
2. farsi consigliare una crema viso per la notte.
3. obiettare che una crema da viso per la notte non è cosa da veri uomini.
4. chiederle se una ragazza così bella starebbe mai con uno che la notte si spalma il viso con una crema al collagene anti rughe.
5. sentirsi rispondere che: "è la stessa crema che usa il mio ragazzo e, a quanto pare, si dà da fare nel mio letto tutte le notti".

sabato 12 settembre 2009

ERRORI DA EVITARE #1


1. andare a chiedere un volume al commesso della libreria, accorgendosi troppo tardi dei suoi orientamenti.
2. chiedere candidamente se te lo può tirare fuori.
3. aspettare che egli, che crede che tu abbia volutamente fatto un gioco di parole, ti porga il volume dicendo: "eccolo, bello grosso, vero?"

venerdì 11 settembre 2009

MAGIC


derren brown, noto illusionista, ha sconvolto ieri sera l'intera gran bretagna prevedendo in diretta la sestina vincente dell'estrazione della national lottery.
dato che aveva promesso in anticipo di indovinare l'estrazione vincente, dichiarando in tempi non sospetti la sua iniziativa a tutti i media, gli era stato proibito di giocare la schedina.
altrimenti oggi sarebbe ricco.
a dispetto dello scetticismo dei più, derren brown è così riuscito a dimostrare in diretta, e senza alcuna possibilità di essere smentito, che i maghi esistono davvero.
e sono dei gran coglioni.

giovedì 10 settembre 2009

JODOROWSKY


giusto per chiarire che le donne a cui piace jodorowsky sono fuori dalla grazia di Dio, e anche parecchio fuori di testa, sappiate che parlando di una sua amica guaritrice stregona (che operava i pazienti a casa sua tra feci di animali e con un coltello da cucina) dice:

"procurati un chilo di escrementi di ratti: devi orinarvi sopra e mescolare il tutto fino a ottenre una pasta che ti applicherai sulla testa. questo impacco ti farà crescere i capelli"
(psicomagia, pag. 99, edizioni feltrinelli).

"l'ho vista estrarre dal ventre di un omosessuale un fallo nero che ansimava come un rospo..." (psicomagia, pag. 103, edizioni feltrinelli).

ora. capisco che per la donna casalinga media la parafilia legata alla merda e un fallo nero di queste fattezze possano sollecitare appetiti pruriginosi.
ma, cazzo, c'è un limite a tutto.

TECHNO-LOGIC


sgradevole: prendi nota sull'i-phone di questo appuntamento.
tizio: no aspetta che prendo l'altro.
sgradevole: l'altro?
tizio: si, l'i-phone lo tengo perchè fa fico. se vuoi un cellulare davvero potente devi comprare un htc tytn II. come questo, vedi? ha una capacità di calcolo che l'i-phone gli fa le seghe.
sgradevole: uhm. interessante. allora segnati anche questi dati.
tizio: come, come? tutta questa roba? ahhh no... aspetta... mi segno tutto sulla moleskine.
sgradevole: vuoi dirmi che tieni in borsa 32 gigabite di cellulari e per prendere appunti usi una moleskine?
tizio: ma certo! l'i-phone lo tiro fuori quando sono con le fighette alla moda. con quelle di sinistra, che sono per le stronzate retrò, tiro fuori la moleskine.
sgradevole: e il tytn II?
tizio: ah no, questo è troppo difficile da usare. in realtà lo tengo solo come sveglia.

martedì 8 settembre 2009

CARA TI AMO


una sera stavo tornando a casa in auto quando, all'improvviso, una vettura proveniente dalla corsia opposta ha sbandato ed ha centrato in pieno la macchina che mi precedeva.
per fortuna sono riuscito a fermarmi in tempo, prima di tamponarla.
scendo dalla macchina e mi dirigo verso i mezzi coinvolti per vedere se non vi siano feriti gravi.
da una delle auto scende un ragazzo con la faccia disperata.
va verso il frontale dell'auto e si porta le mani al viso.
"la macchina nuova! cazzo, la macchina nuova!" urla disperato.
resta lì fermo un minuto con gli occhi sbarrati.
poi rientra lento verso l'auto e sento che dice: "cara, ti sei fatta male?"

(giuro che è vero)

giovedì 3 settembre 2009

SGRADEVOLE TI SPIEGA LE DONNE #2


restava in sospeso la questione dell'energia, ricordate?
ma figuratevi.
non vi ricordate se quel sacco di cellulite che ha passato la notte a inumidire il vostro materasso era veramente una donna, figuriamoci questo.
comunque, dicevamo.
l'energia compete alla terza regola del funzionamento delle donne.
ricordate sempre:
nessuna parola apre le gambe di una donna quanto "energia".
energia è la parola magica per eccellenza.
è la parola di fronte alla quale qualsiasi individuo vagamente femminile cessa di essere, non dico razionale (perchè ciò andrebbe contro la regola zero) ma almeno vagamente sensato.
non ci credete?
fate una prova.
cominciate un discorso con una tizia qualunque.
e non deve necessariamente essere una patita del new age.
basta che sia convinta, nel suo profondo, e a dispetto di ogni evidenza materiale, di essere particolare e unica.
una tizia qualunque, insomma.
ma funziona generalmente meglio con quelle di sinistra.
ad un certo punto, senza badarci troppo, inserite nel vostro discorso la parola energia.
bene, avrete un successo assicurato.
perché per le donne tutto è energia.

l'amore: energia.
la vita: energia.
i sentimenti: energia.
le pietre: energia.
gli amuleti: energia.

insomma ogni stronzata è energia.
poco importa che una pietra sia una pietra e non faccia un cazzo di niente.
loro hanno deciso che è così.
allo stesso modo in cui hanno deciso che le risposte da dare ad un uomo devono evitare di farle sembrare delle zoccole quando invece lo sono.
anche se questa, a dire il vero, è la regola quattro del funzionamento delle donne, e ve la risparmio.

pertanto, inserire questa innocua parola dentro ad una frase, farà di voi un sensibile esperto di arti venusiane.
"sprigioniamo energia positiva"  vale cento complimenti.
è la prova del nove: se siete così folli da credere che una pietra sia energia, dovreste essere altrettanto folli per sopportare i suoi discorsi insensati post coitum.
o, quanto meno, per farle un paio di coccole prima di rispedirla a casa sua.