mercoledì 31 dicembre 2008

NON LEGGETE QUESTO POST PER NESSUN MOTIVO



Normal
0
14






MicrosoftInternetExplorer4





/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:"Tabella normale";
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:"";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:"Times New Roman";}


chi legge questo post a capodanno, non scopa tutto l’anno.
 
cazzo. troppo tardi.
vi avevo avvertiti.

martedì 30 dicembre 2008

MENU DI CAPODANNO


sgradevole: che dici, preparo i tagliolini all’astice domani?

amica G.: ah, guarda, basta che fai tutto tu come l’ultima volta.
a me fanno un po’ impressione.
che poi quando li metti nell’acqua bollente fanno tutti quei rumorini, prima di morire.
ti ricordi che sei rimasto più impressionato di me?
a me fa solo schifo prepararli, ma poi li mangio.
eccome.
gli astici sono fatti per essere mangiati.
mica come certi pesci inutili sul fondo dell’oceano.
non ti piacerebbe essere come un astice?
pagato a peso d’oro per essere mangiato?
“guardi signora che bell’esemplare.“
“ha pure una montatura di occhiali striata di blu.”
ti comprerebbe.
poi ti porterebbe a casa.
ti metterebbe nella pentola.
e poi, quando hai finito di fare i rumorini, vuol dire che sei pronto.
allora ti tira fuori e ti mangia.

sgradevole: opto per delle crespelle ai funghi.

GRAZIE


il mese scorso sono andato a cena fuori.
la tavolata era composta solo da ragazze e da un tizio sconosciuto, amico di una di queste.
nell'ora scarsa che è rimasto con noi ha parlato di politica, cultura, sesso e società.
ha detto così tante cazzate condite con idiozie e luoghi comuni che io, che me ne sono rimasto praticamente zitto a fare i cazzi miei, ho fatto un figurone.
non sono mai sembrato così fico agli occhi di una tavolata femminile con così poco sforzo.
volevo solo ringraziarti, ecco.

coglione.

lunedì 29 dicembre 2008

IL MIO FRIGO



Normal
0
14






MicrosoftInternetExplorer4





/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:"Tabella normale";
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:"";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:"Times New Roman";}

il mio frigo, non è un frigo vero e proprio.
e questo per il motivo che non produce freddo, in quanto la spina non è mai attaccata alla presa.
starei per ore a spiegarvi che un frigo in realtà non produce freddo ma semplicemente sposta calore da una fonte fredda verso una fonte calda mediante l’introduzione di lavoro meccanico.
ma sarebbe tempo perso.
già non capite come usare il telecomando della tv.
figuriamoci.

beh, insomma, stavo dicendo…

l’altra sera arrivo a casa che mi ero appena comprato una bottiglia di birra.
ma non mi andava mica di berla calda.
la birra calda, che merda.
insomma entro nel mio appartamento e mi trovo di fronte al problema del frigo perennemente staccato.
allora ho acceso il frigo.
ho inserito la birra nel comparto freezer.
sono rimasto seduto mezz’ora di fronte al frigo fissandolo intensamente.
ho preso la birra.
ho staccato nuovamente la spina dalla presa.
e me la sono bevuta.

starete pensando: ma non facevi prima a metterla fuori del balcone, con questo freddo?
certo che no.
i balconi non li ho mai aperti.

domenica 28 dicembre 2008

DOMANDA


un mio amico vorrebbe sapere cosa pensereste se ci provasse con la migliore amica della sua ex, tenuto conto che la sua ex ormai è felicemente sistemata da un pezzo.

idee? consigli? modalità di approccio? fatemi sapere la vostra idea che poi gliela dico.

EROS E TANATOS


posso dire che i blog erotici hanno proprio rotto i coglioni?

ma, dico, che c'è di erotico in un collage di foto rubate qua e là in maniera pseudo-casuale?
foto belle, certo, ma se lo scopo è mostrare un po' di tette fotografate bene, almeno scansionate un buon libro della taschen e piazzatelo intero sul vostro blog.
prendere robe a caso e fare semplicemtne crtl+c e ctrl+v non mi sembra questo gran traguardo artistico.

lo so, lo so. state per dirmi che non ci sono lo le foto. ci sono anche i testi di accompagnamento alle foto giusto?

ok. allora sapete che vi dico?
fate anche voi un blog erotico. tanto basta prendere a rotazione una delle frasi seguenti e completarla a piacimento con delle banali ovvietà:

1 - sento le tue mani che bla bla...
2 - sento il tuo respiro affannoso che bla bla...
3 - spingi contro di me e bla bla bla...
4 - Guardo la tua bocca la bacio e bla bla bla...
5 - Toccami e disegna sul mio corpo un mare di curve...
6 - Fammi sentire i brividi leccandomi e bla bla bla...
7 - Fa' che il mio corpo esploda con il tuo e bla bla bla...

e non so perchè, ma ogni volta mi viene sempre in mente quel passaggio della canzone che parlava di queste "gine lollofrigide, che messe orizzontali son più pudiche di un frate"
.
vuoi mettere il buon vecchio bukowski quanto potrebbe insegnare a certi pivelli pornografi in erba?

AMICI


amico informatico: certo che, a ripensarci, cazzo, come è cambiata la tecnologia!
sgradevole: già.
amico informatico: solo fino ad una decina di anni fa te le sognavi delle prestazioni di rete come quelle attuali.
sgradevole: puoi dirlo.
amico informatico: pensare che le foto porno erano disegnate con i caratteri ascii e le guardavo sui monitor a fosfori verdi nella sala di controllo.
sgradevole: guarda che ti confondi con matrix...
amico informatico: ah, già.

sabato 27 dicembre 2008

IL PERFETTO VICINO DI CASA


scrive artemisio82: "sgradevole saresti un perfetto vicino di casa, di quelli che non ti salutano e non pretendono tu lo faccia".

ti dirò: sono tre anni che vivo in un appartamento e, i miei vicini, non so neanche che faccia abbiano.
il mio segreto? nessun nome sul campanello, una cartello sulla porta con scritto "do not disturb" ed un frigo sempre vuoto.

WANNA COME?


sms di amica della ex: sgradevole, vieni con noi al cinema, oggi?
sms di sgradevole: può darsi, ma vorrei essere sicuro che non venga anche ex con il suo nuovo tipo. sai, per evitare inutili imbarazzi.
sms di amica della ex: si, capisco. potrebbe essere un po' fastidioso, per te.
sms di sgradevole: io veramente mi stavo preoccupando per lui. sai, nel confronto...

EX AEQUO

amica della ex incontra sgradevole nel locale in centro.

amica della ex: buon natale sgradevole, volevo dirti che la tua ex si è felicemente fidanzata e sta proprio bene.
sgradevole: non essere invidiosa, le passerà presto.

venerdì 26 dicembre 2008

SGRADEVOLE IL SAGGIO


sgradevole il saggio, avvedutosi che amico M. ci sta provando con una tizia, espone il suo alto pensiero ad amica R.:


"se lei mi avesse sorriso tanto quanto sta sorridendo a lui in questo momento, a quest'ora sarebbe già incinta.
"

SMS - STUPID MESSAGE SENDING


ieri mi sono trovato in difficoltà. si, insomma... arriva questo sms della mia ex ex con scritto il solito ed impersonale: tanti auguri di buon natale.
lì per lì penso di cancellare semplicemente il messaggio.
si, intendo, cosa mi mandi un messaggio di auguri dopo 4 anni che non ci sentiamo?
ti sembra veramente una buona idea?

però è natale, cazzo. dopotutto mi hai fatto gli auguri.
mica posso fare proprio lo stronzo in questa maniera.

ci penso un po'.

mi vengono in mente 3 sms possibili di risposta.

- ciao, hai sbagliato numero.

- ciao, nel caso non te lo ricordassi bene, ti odio.

- ciao, buon natale anche a te. e visto che sei in vena di fare fioretti, che ne dici di venire qui a farmi un pompino?

no, non va bene nessuno dei tre. meglio che ci penso un altro po'.
vediamo... il motorola ha dei messaggi predefiniti. bene, bene. sia mai che uno faccia al caso mio.

eccoli:

1) sono  in riunione
2) quando inizia la riunione?
3) qual'è il tuo numero?
4) richiamami
5) dove ci vediamo
6) dove sei?
7) a dopo
8) arrivo in ritardo
9) eccomi
10) grazie mille!


resto un po' sconcertato che i primi due sms dell'elenco riguardino le riunioni. mi conferma che la gente va in riunione un po' alla leggera, in italia. senza pianificare bene tempi e modi. ma poi penso che siamo a natale, chiccazzo se ne fotte delle riunioni.

passo al terzo della lista.
a parte l'apostrofo di troppo, penso che è veramente strano che si possa mandare un sms a qualcuno del quale non si conosce il numero.
bah, misteri della tecnologia.

niente. non vanno bene.

devo ripiegare su un classico: buon natale anche a te.

e che non si dica che non ho un cuore.

mercoledì 24 dicembre 2008

DON'T TRY THIS AT WORK


capo: sto preparando la tua scheda di valutazione di fine anno.

sgradevole: speriamo che sia brutta.

capo: perchè?

sgradevole: perchè così posso togliermi la soddisfazione di fartela pagare.




[io ho provato. vuoi mettere che figata?]

PER OPPORTUNA CONOSCENZA


lo so che leggendo questo blog, straripante di amore verso gli altri e sempre incline a dare fiducia al prossimo, uno non lo penserebbe mai.
però ho un pessimo carattere.

domenica 21 dicembre 2008

FINCHE' MORTE NON VI SEPARI


quanto mi piace passeggiare in centro, la domenica, nei giorni che precedono le sante festività!
ho contato più coppie infelici che babbi natale scalatori.

AI CONFINI DELLA REALTA'

quattro chiacchiere al bar.

sgradevole: stasera viene anche amica R.?
amica K.: no, non viene. è andata alla convention di forza italia perchè lì ci vanno quelli coi soldi e vuole sistemarsi.
sgradevole: cameriera, un martini liscio. e lasci pure qui la bottiglia.

giovedì 18 dicembre 2008

KARMACOMA


nel 2005, dopo un grave trauma cranico, una ragazza era stata dichiarata in stato vegetativo permanente.
poi però è stata sottoposta ad un intervento neurochirurgico.
e, miracolo inatteso, adesso è in grado di essere nutrita da un'altra persona, senza l'aiuto del sondino, e di obbedire a semplici comandi quali "seduta", "attacca" e riportare il bastone.
tralascerò per delicatezza il fatto che, per comandarla, è necessario utilizzare degli elettrodi piantati nel cervello e collegati ad un nintendo wii.

è inutile dire a questo punto che sono d'accordo nel praticare l'eutanasia.
soprattutto per certi medici.

martedì 16 dicembre 2008

JACK SHEPHERD



una volta sono andato ad un seminario sulla leadership.
per farla breve il tizio sosteneva che il leader si manifesta in maniera automatica quando la situazione si fa difficile per la maggior parte dei mortali.
tipo su lost.
lo smidollato jack, che nella vita normale è un inutile dottorino dell'azienda sanitaria locale, appena approdato sull'isola diventa leader indiscusso di un folto gruppo di disperati.
il tizio del seminario ha poi dimostrato, dati alla mano, che i leaders tendono a manifestarsi durante:

- guerre
- calamità naturali
- gravi problematiche sociali che coinvolgono un numero elevato di individui
- recessioni
- ed altre disgrazie varie, da toccarsi le palle solo a sentirle

è stato allora che nella mia mente si è insinuato il dubbio.

ho chiesto al tizio: "mi scusi, se è vero quello che dice, mi sento di affermare con certezza che la leadership  è una cosa di cui avere paura e che il leader è una persona da evitare con cura, in quanto la sua sola presenza è foriera di sfiga e disastri vari."

tizio: "non l'avevo mai vista sotto questo aspetto, in effetti"

credo che da quel giorno il tizio in questione sia partito anche lui per l'isola di lost.

lunedì 15 dicembre 2008

QUELLO CHE LE DONNE PENSANO DI ME #1


”sembreresti estroverso, simpatico e molto interessante. ma di sicuro sei pieno di problemi.”

sabato 13 dicembre 2008

LA FELICITA' PORTA FORTUNA - I FILM DI MERDA, NO

non so come, ma mi hanno convinto ad andare a vedere "la felicità porta fortuna" di mike leigh.
deve essere stata la capacità innata di travisare la realtà da parte di alcuni conoscenti radical chic.
infatti i radical chic hanno la convinzione che certe cagate abbiano un valore. contro ogni logica e buon senso.
tipo andate da un radical chic a parlare male di kieslowski. non ne andrete fuori vivi. ma mica perchè la trilogia l'hanno capita. no, neanche per sogno.
non ci hanno capito un cazzo come tutti gli altri. ma devono sostenere che si, è una grande opera d'arte. anche se non sanno dire perché.

questo, invece, è un film che parla di una donna scema ed è rivolto ad un pubblico di donne sceme.
perchè solo una donna scema può entrare in collisione orbitale con la protagonista. meglio ancora se è un pubblico formato da 30-35 enni alla ricerca di un uomo. cioè se sono in quella fase della loro vita in cui il loro essere acido le rende ancora più fastidiose.
la tizia in questione è infatti una trentenne zitella talmente scema che probabilmente è stata lobotomizzata da piccola.
fa la maestra e, soprattutto, si veste di merda.

seguono un numero imprecisato di dialoghi improbabili, insulsi, inutili, fasulli e fortemente fastidiosi rispettivamente con:

- istruttore di scuola guida paranoico nazista
- barbone sotto effetto di alcool
- ragazzo che diventerà il suo fidanzato

bonus di idiozia per il dialogo con il barbone in cui lui, per quindici minuti di seguito, farfuglia cose a caso assolutamente incomprensibili e lei, per non sembrare scortese, fa sì con la testa (a questo punto la maggior parte della sala è entrata in piena fase rem).
è sostanzialmente un film di autocommiserazione delle trentenni sole, per convincersi che sono un po' speciali e darsi un po' di coraggio a vicenda, e che è la vita che non dà loro la possibilità di riscattarsi.
si sentono frasi del tipo "dove sono gli uomini veri?". beh, te lo dico io dove sono. almeno ad un centinaio di km da casa tua. questo è certo.

vi starete domandando perché non abbia semplicemente dormito come la maggior parte degli altri spettatori? perchè il film era troppo brutto. ed oltre un certo livello di bruttezza non mi si concilia il sonno.
fanculo mike leigh ed ai registi insulsi cui l'età fà lo stesso effetto del peperoncino a chi soffre di emorroidi.

ma il meglio è venuto fuori durante il dialogo con quello che diventerà poi il suo ragazzo (per inciso un povero coglione).

lui: ho conosciuto una ragazza
lei: davvero? chi è?
lui: non te lo posso dire
lei: si, si dai dimmelo!
lui: no, no, non voglio.
lei: si, si, dimmelo!
lui: è una maestra. ed è molto bella. (*)
lei: hi, hi.

(*) NDR: bella??!?? si vabbè.

devo dire una volta ho usato anche io questo dialogo per provarci con una tipa. ma, accidenti, ero in seconda elementare.
e siccome ve lo state chiedendo: sì, lei era la mia maestra.
l'ho lasciata quando ha cominciato a pretendere una relazione troppo seria.

venerdì 12 dicembre 2008

SONDAGGIO : IL REGALO PIU' STRONZO


una volta fui invitato da una ragazza alla sua festa di compleanno.
la poveretta, anche se decisamente graziosa, non poteva contare su un seno prosperoso.
un suo amico le regalò una cartuccia di silicone saratoga, di quello per sigillare le finestre, con tanto di pistola dosatrice.
lei la prese pure bene, tutto sommato.
lo ringraziò con aria divertita, e scartò gli altri regali.
che, se ero io al suo posto, glielo infilavo in culo. il silicone. con la pistola e tutto.
penso che quello fu il regalo più stronzo cui assistetti.

e voi, ne avete uno più stronzo, di cui raccontare?

giovedì 11 dicembre 2008

PENSIERO DELLA SETTIMANA

sono troppo didascalico.

intendo che, in questo momento, mi trovo in mutande, con le dita nel naso, e scorreggio alla grande.
ma era meglio se non lo dicevo.
appunto.

BEI TEMPI, QUELLI



Normal
0
14






MicrosoftInternetExplorer4





/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:"Tabella normale";
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:"";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:"Times New Roman";}


una volta, alle medie, la prof. ci chiese cosa avremmo voluto fare alle scuole superiori.
ognuno disse la propria idea.
chi il liceo, chi l'istituto tecnico.
una mia compagna disse: "io andrò a fare ragioneria perchè mi piace ragionare".

credo che adesso batta in periferia.

mercoledì 10 dicembre 2008

MORS TUA


questa mattina pensavo...
chissà quante volte vi è capitato di andare su un blog, e scoprire che non viene più aggiornato da diversi mesi, o magari da un anno.
chissà in quanti casi il motivo dipende dal fatto che il tizio in questione, nel frattempo, è morto.

martedì 9 dicembre 2008

LIFE IS NOW


ci sono dei giorni in cui, nella mia mente, tutto ciò che mi circonda diventa comprensibile.
sono giorni in cui il senso della vita mi si palesa sotto forma di sensazioni.
non ho la percezione di quale sia il motivo esatto del perché ciò accada.
sento però che in quel momento ogni cosa trova la sua precisa collocazione nell'universo.
e che, in un solo istante, si compie tutto ciò che è giusto.

come ieri mattina.
tutto mi è apparso all'istante chiaro e intelligibile. e l'armonia del creato si è palesata per un istante.
la cosa strana è che il tutto ha avuto luogo mentre me ne stavo seduto sul water.
giocando a snake II con il cellulare.

lunedì 8 dicembre 2008

LICKING YOUR PANTS


amico sbruffone rivolto ad una amica: pensa che io riesco ad indovinare il colore delle mutande che una porta, anche al buio. mi basta leccarle per capirlo.

sgradevole (per non essere da meno): anche io sono capace. è che non sono ancora molto bravo e mi riesce solo con il rosso.

sabato 6 dicembre 2008

PILLOLA ROSSA, PILLOLA BLU

potete perdere un quarto d'ora ubriacandovi con gli amici nella speranza di farvi la biondina all'altro tavolo. oppure leggendo stronzate su un blog come questo.
o anche lavando l'auto, facendo spese all'ikea, o cercando di convincervi che la vostra inutile esistenza abbia un senso, dopo tutto.

potete perdere un quarto d'ora per scegliere il nuovo lcd natalizio da mettere nel vostro soggiorno del cazzo.
oppure potete usare il vostro quarto d'ora per vedere questo corto e, alla fine,  non rimanere con la sgradevole sensazione di aver perso del tempo.

oggi vi do la possibilità di scegliere: pillola blu oppure Jonas Åkerlund -  Try Short Film

venerdì 5 dicembre 2008

BENNY BENASSI


devo ammettere che il colpetto di tosse a metà del video è assolutamente geniale.

TRIP TO MARS

due ragazzi alla macchinetta distributrice di merendine.
lui fa incetta di merendine al cioccolato, mou e nocciole.

lei lo guarda con aria un po' superiore e gli dice: "ma credi di esser così magro da potertele permettere?"
lui ci resta un po' di merda e, abbassando lo sguardo, borbotta a mezza voce: "beh, forse no, hai ragione".
si nota che, con la tipa, è un po' in difficoltà.
continuano a parlare così del più e del meno.
lui ogni tanto alza lo sguardo verso di lei. sembra che lei gli piaccia davvero molto.
lui morde una delle succulente barrette, tenendo in mano le altre.
ad un certo punto, dato che la conversazione si fa lunga, tende la mano con le merendine verso la ragazza.
lui: "che dici? ne vuoi una?"
lei apprezza il gesto di generosità: "grazie! se davvero molto gentile."
allunga la mano per prendere un mars.
lui allora ritrae la mano di scatto e le dice: "col cazzo! credi di esser così magra da potertele permettere?"

mercoledì 3 dicembre 2008

TIME, OH TIME


secondo un sondaggio promosso dall'autorevole rivista "time", tra i migliori 100 film di tutti i tempi ci sono "alla ricerca di nemo" e "il signore degli anelli".

non vedo l'ora di dirlo a lars von trier.

ITALIANI POPOLO DI VIAGGIATORI A UFO

italiani rientrati: "peccato sia durato poco"

volti rilassati, sorridenti: "siamo stati indirizzati verso un hotel a cinque stelle nel pieno centro di bangkok.  ci siamo rilassati con saune e massaggi: un vero paradiso. peccato sia finita così in fretta".

mi sembrano come quegli stronzi che vanno a fare le vacanze nel sesto mondo tipo "donna avventura"  e poi restano intrappolati dentro ad una grotta, o in mano ai ribelli, o rinchiusi in galera, o ancora in bermuda sul cucuzzolo di una montagna e via discorrendo.

esigo che il parlamento prenda atto che gli italiani che vanno all'estero in vacanza sono una massa critica di coglioni.
e come tali devono essere trattati.
che a spendere i soldi dei contribuenti (cioè i miei, alla fine della fiera) per permettere loro di tornare a casa e ripartire come nulla fosse, mi sono rotto il cazzo.
che non è possibile che questi stronzi si sentano come se fossero all'isola dei famosi con i soldi degli altri.
il nuovo decreto legge che esigo venga varato dal governo dovrà essere:

D.P.R. 354/08 : "chi va all'estero in posti del cazzo, e si mette nei guai, son cazzi suoi. che resti lì."


martedì 2 dicembre 2008

SGRADEVOLE CONTRO CAPO-IMBATTIBILE #2

...


sgradevole sta urlando contro capo-imbattibile tutto il suo disappunto riguardo la gestione di certi lavori.


capo-imbattibile: si, sgradevole, capisco. sei molto contrariato.
devo essere sincero, non voglio farti cambiare idea riguardo tutta la faccenda.
mi basta che ti adegui.


...

NO, WE CAN'T

intervento deciso di veltroni: "l'iva sulla pay tv è un costo che grava sulle famiglie".


povero walter, mi piange il cuore se penso che presto scoprirà che l'iva c'è anche su un sacco di altre cose.

FACEBOOK #3


Izzy domanda: "ma allora se scorro tutte le foto di facebook trovo anche la tua???"

sgradevole risponde: "no. trovi quella di eva henger".

FACEBOOK #2


Izzy domanda: "non mi dirai che sei su facebook???"

sgradevole risponde: "certo! sono registrato con il nome eva henger".

lunedì 1 dicembre 2008

FACEBOOK


se non altro con facebook hai una certezza nella vita.
che, per il momento, risulti più bravo di un computer ad indovinare parole scritte in neretto con dei caratteri di merda.

ALLE CENE FARSI I CAZZI PROPRI #1



amica B.: ... e poi è inutile negarlo. le donne, a differenza degli uomini, sono molto più impegnate.

amica G.: lo pensi davvero?

amica B.: ma certo! pensaci, una donna si sbatte per la famiglia, si sbatte per il lavoro, si sbatte per la casa....

sgradevole: certe volte la donna in questione si sbatte anche amico R.

(cala un attimo il gelo, ma poi amica B. si riprende con filosofia)

amica B.: sei proprio un coglione!

(amico R. diventa color rosso traffico RAL 3020.)